Cenni storici

È la seconda Chiesa dopo la Cattedrale di Palermo e risale al XV sec. ma il suo impianto attuale è tipicamente Barocco, perché fu ricostruita nel 1640. L'imponente prospetto risale, invece, al 1726. In seguito all'apertura della via Roma e dell'omonima piazza nel 1853, la Chiesa di San Domenico divenne il Pantheon di Palermo. L'imponenza della Chiesa, con le sue 16 colonne pesanti ognuna 16 tonnellate, segue la progressiva espansione dell'ordine dei domenicani in Sicilia. Tra gli illustri palermitani sepolti nelle navate laterali si trovano, Emerico Amari, economista e filosofo, i patrioti garibaldini, Giacinto Carini, Gaetano Daita, Camillo Finocchiaro Aprile deputato del Regno d'Italia e Vincenzo Florio, imprenditore e mecenate.

Chiesa san Domenico

da martedì a sabato
dalle ore 9.00 alle ore 13.00 


Chiostro  e  locali  annessi  al  Convento

da martedì a sabato
dalle ore 9.00 alle ore 13.00 


Sala del Calendario

è richiesta la prenotazione 

Indirizzo:

Piazza San Domenico, 1 - 90133 Palermo
Tel. +39  338 7228775
Tel2. +39 338 4512011


Autobus:

bus 101 102 103 104 107 122


Visita il sito



Nostre Convenzioni

Ingresso libero fino ai 14 anni

PMO CARD agevolazioni ingressi

Valido solo per il possessore della PMO CARD

Sereno (notte )
24°