Cenni storici

Quando il 10 Gennaio del 1072 Roberto il Guiscardo e suo fratello Ruggero D'Altavilla fecero il loro ingresso a Palermo, dopo aver sconfitto gli Arabi e riconsegnato la Sicilia alla Cristianità, gli si fece incontro un anonimo prelato vissuto fino a quel momento in clandestinità. Era il Vescovo di Palermo e la sua sede era una vecchia Basilica paleocristiana, sulle cui rovine i Normanni edificarono nel 1185 la nuova Cattedrale, che divenne il centro della fede restaurata. Il fascino architettonico della Cattedrale di Palermo è tutto all'esterno, con le sue inestricabili guglie, torri, cupole, i bassorilievi della facciata laterale d'ingresso e gli absidi di stile arabo. L'interno, invece, è stato rimaneggiato più volte nel corso dei secoli, ed ha perso un po' del suo fascino medievale ma conserva l'altare maggiore rifinito in marmo, bronzo e pietre dure e i resti della Tribuna realizzata da Antonello Gagini. Inoltre, conserva le spoglie di Santa Rosalia e quelle ancora oggi venerate dalle popolazioni germaniche dell'Imperatore Federico II, Stupor Mundi, di suo padre Enrico VI, di sua madre Costanza D'Altavilla, della moglie Costanza D'Aragona e di suo nonno materno Ruggero II.

Orari di visita giorni feriali

dalle ore 09.00 alle ore 17.30
(nei mesi da novembre a febbraio La Cattedrale si può visitare dalle ore 09,30 alle ore 13.00)


Orari di visita giorni festivi

Nei giorni festivi la Cattedrale è aperta alla visita dalle ore 07.30 alle ore 13.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Le visite sono sospese durante le Sacre Liturgie, gli incontri di preghiera o manifestazioni organizzate all'interno della Cattedrale.

Indirizzo:

Corso Vittorio Emanule - 90133 Palermo
Tel. +39 091 334373
Tel2. +39 091 334375
Accessibile ai disabili


Autobus:

bus 104 105 108 118


Invia e-mail

Visita il sito



Nostre Convenzioni

L'accompagnatore è esente dal biglietto.

Prezzo intero:€ 3,00
Prezzo PMO:€ 2,50

Valido solo per il possessore della PMO CARD

Sereno (notte )
17°